Banner
001 Giorgio 002 Graziella
003... a 4 mani 004 Scrivici
Giorgio
 
Piergiorgio Giglio Tos nasce ad Ivrea nel maggio del 1929, è deceduto a Novara il 12 ottobre 2012.
Dopo la maturità classica, si laurea in ingegneria civile presso il Politecnico di Torino. Inizia a dipingere nel 1964.
Attualmente vive e lavora a Chiaverano d'lvrea. È del settembre 1984 la sua prima uscita in una mostra collettiva che si tiene proprio a Chiaverano e alla quale partecipano
alcuni protagonisti della pittura piemontese quali Campagnoli, Francesco Casorati, Fico, Macciotta, Ramella, Ruggeri, Soffiantino e Tabusso. Per l'occasióne Giglio Tos cela la propria identità firmando i suoi lavori come "Simone".

Nel 1985 inizia a cimentarsi con la non facile tecnica dell'acquaforte: suo "maestro", la moglie Graziella, da cui attinge rapidamente i piccoli e grandi misteri degli inchiostri e dei bulini.

1986: è l'anno dell' incontro con il critico Franco Solmi, a quel momento Direttore della Galleria d'Arte Moderna di Bologna.
Sono di quel periodo una serie di mostre da lui presentate, la prima delle quali proprio a Bologna.

1987: la pittura di Giglio Tos subisce una rapida trasformazione: le dimensioni delle sue tavole si fanno più grandi e suoi temi ricorrenti sono ora immagini sempre più essenziali e ravvicinate, oggetti semplici e
quotidiani, in una scena dove immobilità e silenzio continuano ad essere le note predominanti. Nell'agosto del 1989 Franco
Solmi viene prematuramente a mancare e questa sua scomparsa colpisce profondamente Giglio Tos.
A partire da questa data, rare si fanno le sue apparizioni.
Rimane molto intenso il suo lavoro di ricerca, anche in campo grafico. Compare tra i più importanti artisti italiani, nell'annuario della grafica italiana, edito dalla Giorgio Mondadori.

l990: Giglio Tos lascia la sua attività di
ingegnere per dedicarsi interamente alla pittura. Lavora professionalmente, con impegno. Rare continuano ad essere le sue uscite. Per la prima volta utilizza il suo vero nome a Torino Arte, la prima biennale d'arte moderna e contemporanea che si tiene a
Palazzo Nervi di Torino.
 
vai alle opere
vai alle note critiche